Chi ha Inventato le Lampade Tiffany? Quando sono state Inventate le Lampade Tiffany?

Posted on by 10 comments

In questo articolo poco tecnico, breve e di “facile” lettura, vado a raccontarti un po di storia per capire insieme CHI e QUANDO ha inventato le Lampade Tiffany, o meglio, lo stile Tiffany che ancora oggi viene replicato per creare Lampade e Vetrate di grandissimo valore.

Poche persone sanno che lo stile Tiffany è molto antico e risale alle fine del 1800 / inizi del 1900.

Ma andiamo più nello specifico e cominciamo dall’inventore, che fu l’artista: Louis Comfort Tiffany

louis comfort tiffany

Vita, Morte e Miracoli di Louis Comfort Tiffany

Louis Comfort Tiffany nacque a New York nel lontano 1848 ed è vissuto fino all’età di 85 anni, morendo nel 1933.

Suo padre si chiamava Charles Lewis Tiffany che è stato uno dei fondatori della prestigiosa gioielleria Tiffany & Co. che tutt’oggi produce gioielli ed oggetti di lusso di grandissimo valore.

Agli inizi della sua gioventù si interessò sin da subito all’arte in generale, e in particolar modo alla creazioni di dipinti.

Fu solo negli anni ’70 del 1800 che cominciò a sperimentare una nuovissima tecnica che consisteva nella creazione di vetrate artistiche, mediante la saldatura di numerosi e diversi pezzi di vetro.

Nacque così la tecnica Tiffany.

In cosa consiste la Tecnica Tiffany

Ci sono interi libri che spiegano nei minimi dettagli la tecnica Tiffany in quanto è davvero molto complessa e affascinante da studiare.

Possiamo però dividere il processo di costruzione in 5 soli step, che sono:

1) Disegnare la fantasia del Lume Tiffany

Disegno del lume TiffanyIl primo passaggio che viene compiuto è quello di disegnare su un foglio la fantasia che si vuole replicare sul lume o sulla vetrata.

Pezzo per pezzo, vengono rappresentati tutti i singoli vetri, con le relative forme e disegni diversi.

In questo modo si hanno a disposizione le misure precise, la quantità e i colori che si dovranno scegliere successivamente. Infatti i disegni vengono fatti in bianco e nero e in base alle figure che si vogliono rappresentare, si andranno poi a scegliere i diversi colori.

Ad esempio, se si disegna un fiore il gambo sarà verde, i petali si potranno scegliere Rossi, Gialli ecc ecc, in base alla fantasia dell’artista e al disegno che si vorrà rappresentare.

2) Scegliere i singoli Vetri per il Lume Tiffany

vetro opalescente tiffanyIl secondo passaggio è quello di selezionare i pezzi di vetro che serviranno per realizzare ogni pezzo e di tagliare i singoli elementi uno ad uno.

Come vetro viene scelto sicuramente il vetro artistico o vetro opalescente che ha la caratteristica di essere scuro, opaco e con tantissime sfumature diverse ( magari in un altro articolo approfondiremo meglio questo tipo meraviglioso di vetro, ma per ora andiamo avanti ).

Questo è sicuramente uno dei processi più importanti e più delicati della creazione di una lampada Tiffany, in quanto bisogna tagliare i singoli pezzi di vetro in modo preciso e perfetto, uno ad uno, rispettando il disegno fatto in precedenza, altrimenti tutto il lavoro potrebbe andare male se non vengono rispettate le misure esatte del lume che si vuole creare.

3) Creare un Bordo di Rame attorno ad ogni pezzo di vetro

Bordi di Rame Vetri TiffanyMolto importante e molto pericoloso per la pazienza degli artisti (anche se tutti ne hanno molta), questo terzo passaggio è probabilmente l’invenzione più incredibile e ingegnosa di Louis Comfort Tiffany. 

Questo è il passaggio che rende possibile la saldatura di ogni vetro agli altri adiacenti e rende il lume molto solido e robusto, essendo composto non solo da tantissimi pezzi di vetro, ma essendo anche saldati gli uni agli altri mediante stagno che una volta raffreddato diventa molto duro e solido.

Si applica quindi un filo piatto di rame ai bordi di ogni pezzo di vetro, che diventerà poi indispensabile per la saldatura.

4) Saldatura di ogni pezzo di Vetro e creazione del Lume Tiffany

Saldatura Vetri TiffanyCome anticipato prima, tutti i pezzi di vetro vengono saldati accuratamente e meticolosamente mediante stagno, che si applica molto bene al rame utilizzato per bordare ogni vetro.

Questa procedura, dopo il taglio dei vetri, è sicuramente quella più dispendiosa in termini di tempo e quella che richiede più pazienza di tutte.

Mediante la saldatura vengono applicati al lume anche gli anelli, i particolari e tutti gli elementi strutturali del lume, che serviranno ad esempio per attaccare il piede e i portalampada per le lampadine ecc… ecc…

 

 

 

 

5) Passaggio di una Patina e di sostanze Chimiche per proteggere i vetri e l’intero Lume Tiffany

Applicazione Patina vetri tiffanyA questo punto, dopo aver pulito per bene i vetri e le saldature togliendo eventuali bordi e imperfezioni, viene applicata una patina, un liquido composto da varie sostanze chimiche, che andranno a proteggere sia la colorazione dei vetri e sia le saldature in stagno, evitando con il tempo che vengano ossidate.

Queste sostanze, una volta essiccate e “invecchiate” dopo qualche giorno, anneriscono lo stagno, e per questo tutte le lampade che trovi in commercio hanno le saldature nere e non di colore argento come dovrebbe essere invece lo stagno.

Dopo tutti questi passaggi ovviamente viene trovata una base adatta e vengono fissate al lume tutte le parti strutturali finali.

Grazie a questa tecnica, Tiffany creò all’inizio spettacolari e incantevoli vetrate per Chiese, Cattedrali e Case “importanti”.

Successivamente, negli anni ’70 del 1800, ci fu un’invenzione che innescò in Tiffany un’idea geniale e che gli permise di trasferire la sua tecnica dalle vetrate alle lampade.

banner report tiffany originali

La scoperta della Lampadina di Thomas Edison – e la sua applicazione sulle Lampade Tiffany

Nel 1879 Thomas Edison inaugurò al pubblico la prima lampadina a incandescenza, compiendo una delle più rivoluzionarie e importanti invenzioni della nostra storia.

Con la creazione della lampadina nacquero le prime lampade e fu proprio questo che fece pensare a Tiffany di trasferire la sua tecnica dalla creazione di vetrate a quella delle Lampade.

In realtà già da molti anni prima L.C. Tiffany aveva creato delle Lampade alimentate ad olio – ma con l’avvento dell’elettricità tutto fu più “motivante”.

Nacque così nel 1899 la prima Lampada Tiffany Elettrca, chiamata Nautilus Lamp, che puoi vedere in questa immagine.

Nautilus Lamp Tiffany

Il successo fu enorme e spinse Tiffany a creare non solo altre lampade, ma a fondare il Tiffany Studios dove artisti e maestri vetrai, suoi allievi, darono vita a tutte le meravigliose lampade che ancora oggi si trovano in circolazione.

La solidità, la robustezza e sopratutto la cura con la quale vengono conservate, le hanno rese le lampade più antiche e preziose di tutti i tempi.

Il valore delle lampade Tiffany originali è incredibile e quelle poche possedute da privati che di tanto in tanto vengono vendute all’asta o tramite dei veri e propri broker, raggiungo prezzi esorbitanti, anche nell’ordine dei Milioni di Dollari.

Sono prezzi pazzeschi sicuramente non alla portata di tutti, ma proprio per questo la tecnica Tiffany è stata ricreata e portata in tutto il mondo con lo scopo di costruire lampade fedeli alle originali per il tipo di costruzione, ma sicuramente molto più accessibili economicamente.

Anche qui in Italia esistono diversi negozi online che ne propongo diverse, di ogni tipo e misura e anche di ogni prezzo.

Quello che devi sapere però è che le lampade Tiffany sono tutte diverse tra di loro, anche se il modello è simile e la forma pure.

Questo è dovuto al famoso vetro di cui ti parlavamo prima, cioè, il vetro opalescente che non è mai identico pezzo per pezzo a causa delle numerose sfumature al suo interno.

Inoltre, venendo costruite ancora a mano come una volta e come vuole l’antica tecnica originale, ci possono essere delle differenze anche nella posizione dei vetri, dovute al fatto di essere stati tagliati leggermente più grandi o più piccoli, oppure, di essere stati saldati leggermente in una posizione diversa.

Un secondo elemento di grande importanza è che il vetro opalescente, una volta attraversato dalla luce della lampadina, assume aspetto e colore sempre diverso, e siccome i pezzi di vetro non sono mai uguali, ogni lampada “risponde” in modo diverso alla luce della lampadina al suo interno, creano un’atmosfera differente e particolare, ma sempre originale e unica.

Per tutti questi motivi l’unico modo di sapere per bene e a tutti gli effetti com’è una lampada, com’è la luce che fa e come sarà il tuo ambiente domestico una volta illuminato da essa, devi per forza di cose provarla, accenderla e vederla tu, di persona e a casa tua.

Non esiste altro modo, inutile girarci intorno.

Anche più foto e molto dettagliate non bastano perchè ti faranno vedere la lampada che è stata fotografata, che sarà sempre diversa da quella che riceverai effettivamente a casa.

Allora le soluzioni che hai disposizione sono soltanto due:

1. Ti rechi in un negozio fisico, magari dall’altra parte della città o distante chilometri e chilometri

2. Ti affidi ad un negozio online specializzato nella sola vendita di Lampade Tiffany che te le fa provare a casa tua

Si, stiamo parlando di TiffanySicuro.it, l’unico che ti offre la Garanzia di Spedizione e Reso Gratuiti per 30 Giorni).

Grazie a questa Garanzia hai la possibilità di vedere, provare e verificare di persona, a casa tua la lampada Tiffany che stai per acquistare e installare.

Se non ti piace, se non fa la luce che ti aspettavi o se vista dal vivo è tutta un’altra cosa – che non ti saresti mai immaginato e che non ti piace affatto – la puoi restituire senza costi, senza problemi, con una semplice email al nostro servizio clienti e aspettando il ritiro direttamente a casa tua.

Riceverai il rimborso completo una volta che la lampada avrà raggiunto il nostro magazzino e potrai decidere tu se comprarne un’altra o se tenerti i tuoi soldi come non avessi mai acquistato nulla..

..anzi!

Le lampadine a LED e tutti gli altri omaggi rimarranno tuoi per sempre – anche se non tornerai più ad acquistare una nuova e diversa Lampada Tiffany.

Se desideri anche dare solo un’occhiata al nostro catalogo prodotti, CLICCA QUÌ e vali al sito.

Se vuoi, lascia un commento qui sotto e fammi sapere se questo articolo è stato di tuo gradimento o se c’è qualcosa che vorresti approfondire in particolar modo o che non ti è piaciuta.

Grazie per la lettura e per il tempo che mi hai dedicato e alla prossima! ;)

Se vuoi approfondire maggiormente la tua conoscenza sulle Lampade Tiffany Originali, scoprire quali sono, come riconoscerle e quanto costano – per non essere truffato e ingannato online o dal vivo – clicca sull’immagine qui sotto e leggi lo Special Report Gratuito:

banner report tiffany originali

 

P.S. = La tecnica Tiffany – essendo artigianale e manuale – potrebbe essere leggermente diversa in alcuni punti, a seconda del costruttore. I passaggi elencati qui sopra quindi potrebbero differire in alcuni punti, da artigiano a artigiano.

P.P.S. = Ho tralasciato tutti i punti più o meno importanti della vita di Louis Comfort Tiffany che non ritenevo affini all’argomento di questo articolo. Se vuoi approfondirli visita la pagina di Wikipedia a lui dedicata cliccando qui

Commenti

commenti

10 comments on “Chi ha Inventato le Lampade Tiffany? Quando sono state Inventate le Lampade Tiffany?

  1. […] Siccome non voglio essere noioso e ripetitivo, se non lo hai ancora letto ti invito a farlo cliccando qui. […]

  2. […] Lampada Tiffany Originale è una dei modelli costruiti dal maestro L.C.Tiffany o dai suoi maestri vetrai nel Tiffany Studios a New York, tra la fine dell’ ‘800 e gli […]

  3. […] Lampada Tiffany Originale è una dei modelli costruiti dal maestro L.C.Tiffany o dai suoi maestri vetrai nel Tiffany Studios a New York, tra la fine dell’ ‘800 e gli […]

  4. […] Per Piantane Stile Tiffany si intendono tutte quelle Piantane – o lampade da Terra che che dir si voglia – che hanno il lume in Tiffany, cioè, costruiti seguendo le antiche e straordinarie tecniche del maestro L.C. Tiffany nel lontano 1800. […]

  5. […] Uno dei primi articoli che ho scritto su questo Blog parlava della Storia delle Lampade Tiffany, di quando sono nate, dove e per mano di chi. Lo puoi leggere QUI. […]

  6. […] Per leggerlo clicca qui –> http://tiffanysicuro.it/blog/chi-ha-inventato-le-lampade-tiffany-quando-sono-state-inventate-storia-… […]

  7. […] Un’opera d’arte nata e sviluppata per la prima volta a cavallo tra l’800 e il ‘900 dall’artista Louis Comfort Tiffany. […]

  8. […] Un’opera d’arte nata e sviluppata per la prima volta a cavallo tra l’800 e il ‘900 dall’artista Louis Comfort Tiffany. […]

  9. […] Studios di New York tra l’800 e il ‘900, dai maestri vetrai addestrati e preparati da Louis Comfort Tiffany in persona, capirai benissimo come possano essere vere e proprie opere d’arte, costosissime, […]

  10. […] questa storia la conosciamo tutti (se vuoi approfondirla clicca qui e scopri di più), ma oggi non voglio annoiarti con le solite informazioni, trite e ritrite ancora […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

! ATTENZIONE !

Ti interessano le Lampade Tiffany Originali ?
GRATIS

Leggi ADESSO questo Special Report GRATUITO che ti svelera' TUTTO quello che devi sapere sulle Lampade Tiffany (sia se vuoi acquistarne una, sia se vuoi semplicemente saperne di piu')
Powered by Autience